Ubiquitous Saturday: Part 2 – Sanremo

The second part of the afternoon was Rally di Sanremo time. I didn’t have the opportunity to follow the special stages but i menaged to attend the award ceremony and take a walk among the trucks in the assistance area to see the cars closely. The Sanremo Rally is one of the most famous European courses and this year was part of the IRC – Intercontinental Rally Challenge, a realtively new trophy organized by Eurosports: its aim is to give visibility and chances to grow to new teams and drivers. It’s no wonder that the first two positions went to Neuville and Mikkelsen: 23 and 22 years. Third was Bouffier, 33 years. To give you an idea of how close the challenge has been, Neuville won the rally with only 1,5 seconds after 2 days and more than 200 km of special stages. The rules of IRC are based on super 2000 cars: in Sanremo there were more than 30 of them, a record for the championship. Super 2000 are very funny to see and to hear, thanks to their metallic, hi-revving, raging NA engines. Bodyworks are enlarged to contain all the upgraded mechanics and with tarmac set-up they seem ready to eat the road. Although these car are not allowed to use turbochargers like WRC they can be very fast and demanding. It’s a great training for young drivers who dream to become WRC Champions. And speaking of Wrc Fia have announced that next year the World Championship will come back to Italy so i look forward to be where it will be held!

 

 

La seconda parte del pomeriggio erala volta del Rally di Sanremo. Non ho avuto l’opportunità di seguire le prove speciali ma sono riuscito ad assistere alla cerimonia di premiazione ed a fare qualche girotra i camion nella zona assistenza per osservare le auto da vicino. Il Rally di Sanremo è uno dei percorsi più famosi d’Europae quest’anno è tappa dell’IRC – Intercontinental Rally Challenge – un trofeo relativamente nuovo organizzato da Eurosport: l’obiettivo del trofeo è quello di dare visibilità e opportunità di crescita a nuovi team e piloti. Non è un caso che le prime due posizioni siano andate a Neuville e Mikkelsen: 23 anni il primo, 22 il secondo. Terzo è giunto Bouffier, più maturo con i suoi 33 anni. Per darvi un’idea di quanto serrata sia stata la battaglia tra i primi due, considerate che il vantaggio di Neuville alla fine della manifestazione è stato di soli 1,5 secondi dopo 2 giorni e più di 200 km di prove speciali. Il regolamento dell’IRC è basato sulle Super 2000: a Sanremo se ne sono contate più di 30 iscritte, un record per il campionato. Le Super 2000 sono vetture davvero divertenti da vedere e sentire, grazie ai loro motori aspirati dal suono metallico e rabbioso in grado di girare in alto. Le carrozzerie sono allargate per contenere la meccanica implementata e con i set up da asfalto sembrano letteralmente divorare la strada. Pur non essendo concesso l’utilizzo di turbocompressori come per le WRC queste auto sono molto veloci e impegnative. Rappresentano un’ottima base di allenamento per i giovani piloti che sognano di diventare campioni del WRC. E già che parliamo di WRC è notizia recente che la Fia abbia deciso di riportare il Campionato del Mondo in Italia il prossimo anno, non vedo l’ora di essere dove si terrà!

#1

#2

#3

#4

#5

#6

#7

#8

#9

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s