If I don’t go to see drifting then drifting must come to me

Internet has probably been the most significant way to collect notions and informations about my passion all over the years. I spent countless hours checking blogs, official sites, forums, search engines looking for photos, videos, explications to all the new things i was coming across. That’s no surprise that i’ve been involved in many phenomenons that are almost unknown in my country but that i feel like a “second home” thanks to all the materials i found on the web.

Internet è stato sicuramente il mezzo più significativo nella mia continua ricerca di informazioni e nozioni riguardo la mia passione nel corso degli anni. Ho trascorso innumerevoli ore guardando blog, siti ufficiali, forum di appassionati, motori di ricerca alla ricerca di foto, video, spiegazioni su tutto ciò in cui mi imbattevo. Non c’è da sorprendersi che mi sia trovato in mezzo a una serie di fenomeni pressochè sconosciuti in questo paese ma che ormai sento come una “seconda casa” grazie a tutto il materiale che ho mezzo assieme grazie al web.

The Japanese automotive movement (in all its thousands of applications), the USA scene (other thousands od styles and ways of thinking) have been my daily affair in the last years so i’m kind of used to things like drifting for example: i followed the golden era of D1 GP and i’m now one of the biggest fan of Formula Drift.

La cultura motoristica giapponese (in tutte le sue migliaia di applicazioni) , la scena statunitense (altre migliaia di stili e scuole di pensiero) sono state la mia occupazione quotidiana negli ultimi anni per cui sono piuttosto abituato a cose come il drifting per esempio: ho seguito gli anni d’oro  del D1 Gp ed ora sono un accanito sostenitore del Formula Drift.

But here in Italy, especially out of the authorized personnel, drifting is still something new, that people link to exibition, show, stunt world. I suppose only 1 per cent of the popolation is aware that it’s a +20 years old discipline with an interesting history and a worldwide follow. And I think only a few enthusiasts know that there are several championships all over the world with official teams, drivers, events and thousands of spectators.

Ma qui da noi, specialmente se non si fa parte della cerchia degli addetti ai lavori, il drift rimane  ancora qualcosa di nuovo, che la gente considera alla stregua di un’esibizione , spettacolo, affine al mondo dello stunt. Credo che giusto l’1 per cento della popolazione sia consapevole che questa è una disciplina più che ventennale con una storia interessante e ricca di aneddoti oltre che un ricco seguito in tutto il mondo. e credo che solo pochi appassionati sappiano che esistono numerosi campionati in tutto il mondo con scuderie ufficiali, piloti, eventi e migliaia di spettatori. 

That’s why i was so pleased when wandering around the pits of the Lanterna Rally here in my hometown i found this properly tuned drift spec S14 Nissan. It belongs to Stefano Bastogi, former champion of the street cathegory in the Italian SuperDrfit Championship. He came from the same region i come from, he’s a true petrolhead hand i built and developed this car all by himself. As all true drift fans know the S chassis is probably the most popular basis to start drifting and to reach top levels. This S14 is equipped with all you need to stand out on track: Hks intake, Nismo radiator, Ultra Racing upper bar, Apexi turbo timer, Greddy shift knob, additional gauges, Hks twin power ignition amplifier, new suspensions, brakes and steering and many others addiction which are good enough to extract a soild 400 bhp, a nice output when you need to put things sideways,

Ecco perchè ero così felice quando, girovagando per il parco assistenza del Rally della Lanterna qui nella mia città natale, mi sono imbattuto in questa Nissan Silvia S14 elaborata per le gare di drift. Appartiene a Stefano Bastogi che è stato campione italiano nel campionato SuperDrift categoria Street. Vien dalla mia stessa regione, è un vero appassionato ed ha costruito e sviluppato l’auto passo dopo passo da solo. Tutti i fan del drift sanno che il telaio “S” è probabilmente la base più popolare per entrare in questo mondo e raggiungere buoni livelli. Questa S14 è equipaggiata con tutto ciò di cui si può aver bisogno per ben figurare in pista: Kit aspirazione HKS, barra duomi Ultra Racing, turbo timer Apexi, pomello del cambio Greddy, strumentazione aggiuntiva, amplificatore di corrente HKS Twin Power, sospensioni completamente riviste, nuovi freni, sterzo e numerose altre chicche che sono sufficienti a garantire 400 cavalli, un ottimo livello di potenza quando c’è da mettere le cose di traverso.

Compared to what we’re used to see in other countries this car looks more subtle, with no weird aero bits or wings: it’s more about function and reliability. The rough sound of the tuned SR20DET leaves no doubts about the caracter of this project.

In confronto a ciò che siamo abituati a vedere in altri paesi l’immagine generale della vettura è piuttosto discreta, senza strane appendici o superfici aerodinamiche: è orientata alla funzione ed all’affidabilità. Il suono rauco e scoppiettante dell’SR20DET non lascia molti dubbi sul carattere di questo progetto.

I was a bit sceptical that a powerful and big car could easily go sideways round such a tight course but Stefano proved to be a strong driver and put on a great show. I saw him during the tests on friday afternoon and then in his run on friday night at the main event at the Palasport: he made no mistakes, showing good angles an perfect transitions throughout all the circuit.

Ero un po’ scettico riguardo al fatto che un’auto così lunga e potente potesse girare di traverso in un circuito così corto e tortuoso ma Stefano ha dato prova di essere un pilota tutto d’un pezzo sfoggiando prestazioni impeccabili. L’ho osservato durante le prove del pomeriggio e poi la sera durante l’evento al Palasport : non ha fatto errori, mostrando ottimi angoli e cambi di direzione senza sbavature lungo tutto il tracciato.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s