Let’s move!

Pictures are one of the easiest way to transfer a summary of a moment, a place, a particular situation: but if you can add some further information to your file that’s a good call for sure. Gifs are a good way to enrich the experience of looking at a photo by adding some other frames to create a short sequence or a multi-focal image. To try something different i used an effective subjects: burnouts. At the last edition of the Hills Race i had the opportunity to get very close to the prapration stage before the start on the dragstrip so i could grab many shots of the car burning tyres

doppio

Le fotografie sono uno dei modi più semplici per catturare e riassumere un momento, un luogo, una situazione particolare: ma poter aggiungere ulteriori informazioni al risultato è sicuramente un’opportunità da tenere in considerazione. Le Gif sono un metodo valido per interpretare il formato fotografico in maniera più estesa aggiungendo fotogrammi per una mini sequenza o per realizzare un’immagine da più punti di vista. Per cimentarmi su qualcosa di un po’ diverso ho scelto un soggetto piuttosto efficace: i burnout. Al’ultima edizione dell’Hills Race ho avuto la possibilità di avvicinarmi parecchio alla zona di preparazione subito prima della partenza sulla dragstrip, così da poter raccogliere un bel po’ di foto dei concorrenti impegnati a scaldare le gomme.

burnout-moto

I think burnouts work well with this tecnique because the overall layout f the image is fixed while some elements are moving inside it: a flyby or a turn would result like a “broken” video while a scene like this adds a unique flavour to the experience.

burnout-camaro

Credo che i burnout funzionino bene con questa tecnica poichè la struttura complessiva dell’immagine rimane praticamente fissa mentre un numero limitato di elementi si muove all’interno di essa: un passaggio a piena velocità o l’inquadratura di una curva finirebbero per sembrare la versione danneggiata di un filmato mentre in una scena del genere l’animazione conferisce all’esperienza un sapore unico. 

burnout-mustang

The most important thing when creating an animated Gif is to choose what and how to shoot at: yes, i know it’s the same planning approach that is necessary in every circumstance if you want to do things on purpose but this time tou have to take into account that you’ll have to pick a group of photos, not only one. So there is the need to decide how many shots to take, if and how to change position while taking them, which time has to go beetween them, how many frame to insert among the photos and many others factor. As you can see it’s not as easy as it may suggest. This is my first try with GIF so expect some news in the near future!

burnout-terra

La cosa più importante quando si crea una Gif animata è scegliere prima di iniziare cosa e come scattare: lo so che è lo stesso approccio progettuale che è necessario in qualsiasi circostanza se si vuole realizzare qualcosa con una finalità precisa ma per un’immagine animata bisogna tenere in considerazione il fatto che dovremo ottenere un gruppo di foto, non una solamente. Per cui si deve pensare a quanti scatti realizzare, se e come cambiare la propria posizione mentre si scatta, quale intervallo inserire tra di essi, quanti frame intermedi aggiungere per le transizioni  e una serie di altri fattori. Come potete vedere non è così’ semplce come il risultato potrebbe suggerire. Questo è il mio primo esperimento con le Gif per cui aspettatevi qualcosa al riguardo in futuro!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s